Riproduzioni

Le riproduzioni del materiale librario della Biblioteca sono consentite per motivi di studio nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore Legge n. 248/2000, in misura non superiore al 15% di ciascun volume o fascicolo di periodico in commercio; tale quota può essere superata solo nel caso di opera rara fuori dai cataloghi editoriali, con autocertificazione dell'utente che attesti tale condizione.

Ai fini della tutela del patrimonio librario, sono escluse dalla riproduzione in fotocopia:

  • Opere a stampa anteriori al 1900
  • Giornali
  • Tesi di Laurea salvo autorizzazione dell'autore o dei suoi legittimi eredi.
  • Opere di grande formato
  • Ogni altra opera il cui stato di conservazione non ne consenta la riproduzione.

Le fotocopie sono eseguite solo all'interno della Biblioteca direttamente dall’utente, su richiesta autorizzata dai bibliotecari addetti.

Le fotocopie possono essere richieste anche per posta (all'indirizzo via Santa Maria, 5), per fax (050 42064) e via e-mail all'indirizzo bu-pi.riproduzioni@beniculturali.it

L’autorizzazione alla riproduzione di un’opera per scopi editoriali viene rilasciata dalla Direzione. La riproduzione prevede il pagamento dei diritti di riproduzione secondo il tariffario previsto dal D.M. 8 aprile 1994 (punto III)

Per i manoscritti e le opere escluse dalla riproduzione in fotocopia è consentita, qualora le condizioni conservative lo consentano, riproduzione fotografica e digitalizzata.

 Sede distaccata di San Matteo

 

Lunedi - Venerdi: 8.00 - 19.00
(Consultazione e restituzione 8.15 - 18.45)
Sabato: 8.00 - 13.30
Domenica: chiuso

Consultazione materiale antico

Lunedì - Mercoledì - Venerdì: 8.15 - 13.15

Prestito interbibliotecario

Lunedi: 8.15 - 13.15
Giovedì: 13.15 - 18.45